Facebook Power 5

facebook power 5 - best practice facebook

Tempo richiesto: 11 minuti.

Facebook Power 5: i 5 punti di forzi per un marketing efficace. Recentemente ci sono state altre modifiche alla piattaforma di marketing di Facebook e sono stati introdotti anche i posizionamenti Advantage.

Illustreremo le caratteristiche principali delle novità introdotte da Meta Platforms in tema di Ads e di come possono aiutarci ad ottimizzare i risultati delle nostre campagne pubblicitarie.

Se vuoi impostare al meglio le tue strategie di Marketing, settare gli obbiettivi e le campagna, puoi avvalerti della nostra collaborazione. Chiamaci o prenota una richiamata da qui.

  1. Facebook Power 5: cosa è e a cosa serve?
    1.1 Cosa è Facebook Power 5?
    1.2 A cosa serve Facebook Power 5?

  2. I 5 poteri di Facebook Power 5
    2.1 Auto Advanced Matching
    2.2 Semplificazione della struttura dell’account
    2.3 Ottimizzazione del budget per le campagne
    2.4 Posizionamenti automatici
    2.5 Dynamic Ads

  3. Vantaggi e svantaggi di Facebook Power 5

Facebook Power 5: cosa è e a cosa serve?

Cosa è Facebook Power 5?

Facebook Power 5 è un insieme di cinque best practises che Facebook ha elaborato per aiutare gli advertisers ad ottenere migliori risultati dalle campagne annunci, ed allo stesso tempo per risparmiare.

Attraverso l’applicazione di questi cinque principi alle impostazioni delle campagne pubblicitarie su Meta Platforms, aiuteremo l’algoritmo a sprigionare tutto il suo potenziale.

Il mercato pubblicitario degli annunci online è cresciuto enormemente. Ciò che poteva funzionare prima in assenza di molta concorrenza, oppure con campagne costruite grazie all’esperienza non sempre funziona ancora, e sicuramente richiede molto più lavoro di ottimizzazione.

A cosa serve Facebook Power 5?

Con Facebook Power 5 l’intento di Meta è di semplificare per tutti il meccanismo di creazione delle campagne annunci ma non solo.

Attraverso l’automazione Facebook è in grado di interpretare i dati in maniera ottimale, senza la necessità di perdere molto tempo in ricerche di mercato ed analisi, ad esempio di sezioni di pubblico oppure di settori di mercato.

Applicando le Power 5 è possibile fare ordine nelle campagne annunci e lasciare che siano gli algoritmi a svolgere la maggior parte del lavoro di ricerca.

Ciò non toglie che è sempre consigliabile rivolgersi ad esperti per lanciare e monitorare le proprie campagne pubblicitarie online per massimizzare i risultati.

Se vuoi saperne di più clicca qui.

Qui invece la guida ufficiale di Facebook.

I 5 poteri di Facebook Power 5

Auto Advanced Matching

In italiano è traducibile con “ricerca automatica avanzata delle corrispondenze” ed è attivabile dalla scheda Business Manager del nostro account.

Ne esiste una versione con funzioni avanzate ma può essere utilizzata principalmente dagli sviluppatori.

Questa opzione permette al Pixel di raccogliere dati sul nostro sito per trovare delle corrispondenze con gli altri utenti di Facebook.

Mentre in passato la raccolta dei dati non riusciva ad associare con precisione la sorgente dei dati stessi alle conversioni ottenute, causando inefficienze nelle campagne annunci, con l’Auto Advanced Matching Facebook garantisce un più efficace utilizzo dei dati e l’ottimizzazione del budget.

Gli effetti dell’utilizzo di questa opzione sono principalmente una più corretta attribuzione delle conversioni, l’aumento dell’audience e la diminuzione del CPA (Cost Per Acquisition), cioè del costo da attribuire ad ogni singola conversione in termini di ads. Questo, come potrete immaginare, è una conseguenza dell’aumentata precisione del matching tra conversioni e pubblico.

Ricordiamoci che le informazioni sono sempre protette, in quanto vengono sottoposte a procedura di hashing prima di essere inviate, cioè vengono crittografate attraverso un processo non reversibile.

Semplificazione della struttura dell’account

Facebook Power 5

Uno dei problemi della creazione “manuale” di molte campagne e gruppi di annunci specializzati riguarda la facilità con cui si generano contenuti ridondanti e poco efficienti in termini di costi.

Attraverso la semplificazione dell’account, Facebook promette di garantire migliori risultati in termini di efficacia delle campagne.

Utilizzando un set di annunci più limitato per una singola campagna ad esempio, il machine learning di Facebook potrà lavorare meglio nell’auto-testare gli annunci che funzionano ed allo stesso tempo effettuare un ottimizzazione in tempo reale.

In passato la cosiddetta “granularità” dell’audience, cioè la segmentazione del pubblico, delle campagne e degli annunci sembrava la soluzione migliore per raggiungere un pubblico più ampio, migliorare il targeting ed aumentare le conversioni.

Con l’implementazione del machine learning molte delle attività che servivano ad ottenere risultati in questo senso sono state automatizzate.

Un’accurata gestione delle campagne e del branding rimane essenziale, ma grazie a queste innovazioni avremo molto più tempo per sviluppare le nostre strategie di marketing.

Ottimizzazione del budget per le campagne

L’allocazione manuale del budget per ogni set di annunci rende più difficile la gestione del budget stesso.

Con l’ottimizzazione del budget delle campagne (CBO Campaign Budget Optimization), secondo Facebook, sarà possibile aumentare il ROI (Return On Investment), cioè quanto il rendimento del capitale investito.

Come è possibile?

Grazie all’allocazione automatica del budget in tempo reale verso i set di annunci che hanno le migliori performances.

Il consiglio è di concentrarsi su una campagna pubblicitaria principale, permettendo così a Facebook di gestire il budget anche su più set di annunci, e come già detto, di allocarli nel migliore dei modi.

Questa funzione è molto importante per Facebook tanto che al momento del lancio era stata resa obbligatoria.

Oltre ad impostare un budget totale o giornaliero per una campagna, è possible impostare una strategia di offerta scegliendo tra quella al costo più basso possibile o quella con prezzo target.

Esiste anche un opzione per determinare dei limiti di offerta per ogni gruppo di annunci, che possono essere limiti minimi desiderati, non garantiti e/o limiti massimi garantiti.

Utilizzando la strategia a minor costo, Facebook allocherà il budget per ottenere il miglior rendimento a livello generale.

All’esaurirsi dei risultati più economici la spesa continuerà ad essere limitata pur utilizzando anche i risultati più dispendiosi disponibili, effettuando una compensazione tra i due.

I vantaggi sono molteplici:

  • Ottieni migliori risultati dalle campagne.
  • Risparmi tempo sulla gestione delle campagne grazie all’automazione.
  • Lascia che il budget sia calcolato automaticamente da Facebook. Imposta eventualmente i limiti di offerta.
  • Eviti annunci ridondanti e usa il budget per nuovi gruppi.
  • Eviti il riavvio della fase di apprendimento per i tuoi gruppi di annunci (periodo in cui gli annunci sono in fase di test e devono ancora raggiungere 50 eventi-obiettivo alla settimana).
  • Migliora il targeting delle tue campagne allo stesso costo.

Posizionamenti automatici

Con questa opzione attivata sarà l’agortimo a posizionare i tuoi annunci nel migliore dei modi, senza precluderti alcuna possibilità.

Questa è la soluzione migliore per la maggior parte degli inserzionisti secondo Facebook, in quanto fornisce l’accesso alla gamma più ampia di posizionamenti possibili.

Inoltre permette un ottimizzazione del budget sistematica, anche se abbiamo impostato la strategia a minor costo.

Questo perché l’algoritmo elabora il costo medio complessivo inferiore per scegliere i posizionamenti migliori.

Se analizzando il report scoprissi che un evento ottimizzazione ha un costo medio inferiore rispetto ad un altro e decidessi di pubblicare annunci sul secondo, sappi che Facebook calcolando il costo medio complessivo ha già scelto i posizionamenti con il costo minore.

Dynamic Ads

Con i Dynamic Ads i tuoi annunci prodotto saranno indirizzati all’audience più pertinente in maniera automatica, evitando di dover ripensare alla parte creativa tutte le volte che ne hai bisogno.

I prodotti saranno proposti a chi vi ha dimostrato interesse sul tuo sito web, sull’app o da un’altra parte online.

Utilizzando il Pixel di Facebook e l’SDK se desideri aumentare i downloads della tua app, sprigionerai il massimo del potenziale per le tue dynamic ads.

Questo perché il Pixel permette di mettere in comunicazione il tuo catalogo prodotti con le inserzioni, migliorandone la capacità di analisi, e l’SDK serve a reindirizzare verso una pagina di download.

Dopodiché carica il catalogo dei prodotti sul tuo account Business Manager e configura la campagna.

Facebook grazie al Dynamic Product Ad provvederà a riproporre i prodotti del tuo catalogo agli utenti che vi avevano già interagito su tutte le piattaforme Meta, compiendo un azione di retargeting molto mirata, che ti potrebbe aiutare ad aumentare le vendite.

Se vuoi accedere a queste impostazioni e non sai come farlo in modo ottimale puoi avvalerti del nostro aiuto.

Vantaggi e svantaggi di Facebook Power 5

Dalla descrizione dei 5 punti su cui si fonda Facebook Power 5 abbiamo dedotto l’intento principale di Meta Platforms.

L’obiettivo è di semplificare al massimo la vita agli inserzionisti, automatizzando il più possibile i processi di matching e tutte le altre funzionalità.

L’esigenza in questo senso è nata dalla necessità di fare ordine e di riprendere il controllo sulle dinamiche di marketing all’interno delle piattaforme, a seguito dell’aumento progressivo degli utenti e degli advertisers.

A questo punto possiamo dire che l’utilizzo delle Power 5 è sicuramente vantaggioso, perché aiuta a ridurre le inefficienze e le perdite di tempo. Questo si traduce anche in un risparmio economico.

Vediamone i vantaggi in breve:

  • Semplificazione di tutte le operazioni grazie all’automazione.
  • Risparmio di tempo grazie alla semplificazione delle campagne.
  • Riduzione dei costi grazie all’individuazione in tempo reale degli annunci più efficaci.
  • Utilizzo dei dati acquisiti per il targeting ottimale.
  • Ottimizzazione complessiva.

Per concludere Facebook Power 5 è sicuramente un valido alleato per le nostre campagne online.

Il suo obiettivo principale è quello di migliorare i risultati ottenuti con gli Ads in maniera significativa sfruttando appieno gli algoritmi ed il grande numero di utenti di Meta Platforms.

Per questo motivo è sicuramente adatto alle piccole aziende in fase di lancio ed al settore B2C, che hanno bisogno di impostare campagne con solide basi, massimizzare i risultati proporzionalmente al budget utilizzato, e soprattutto ampliare l’audience e raccogliere utili dati.

Questo permetterà anche di risparmiare tempo da utilizzare per la parte creative ed operativa del business. Ciò non toglie che anche per Il B2B, la possibilità di automatizzare e razionalizzare alcune parti del lavoro potrebbe essere importante.

Controlla anche che le tue inserzioni siano conformi alle norme di Facebook per evitare che il tuo account sia limitato o bannato.

Se vuoi studiare la strategia di marketing migliore per la tua attività scrivici qui o consulta questa pagina.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Commento in linea
Vedi tutti i commenti

Tabella dei Contenuti

0
Facci sapere come la pensi...x