Google Ads perché fare advertising?

advertising su google ads
Home » Google Ads perché fare advertising?

Tempo richiesto: 12 minuti.

Perché vale la pena fare pubblicità con Google?

Fare advertising è il metodo più efficace per attrarre utenti in target con il tuo business.

Google ads nasce proprio per questa esigenza. Infatti alle origini si chiamava Google Adwords e permetteva soprattutto di comparire nei risultati di ricerca nelle prime posizioni sul motore di ricerca.

Farsi trovare dai potenziali clienti è il primo step consigliato per l’80% dei business. E’ più economico ed efficace rispetto ad andare a cercare nuovi utenti.

Poi, esistono ragioni per lo più oggettive per preferire Google ad altri sistemi.

Se vuoi affidarti a degli esperti di campagne pubblicitarie per promuovere professionalmente la tu attività scrivi a Shooting Studio.

Shooting Studio è Google Partner certificato e gestiamo la comunicazione di diverse aziende. Puoi contattarci qui.

  1. Perché fare pubblicità con Google Ads

  2. Come fare pubblicità con Google Ads

    2.1 Gli obiettivi delle campagne annunci
    2.2 Il targeting degli annunci ads.google
    2.3 Il targeting per contenuti
    2.4 Il targeting per segmenti di pubblico
    2.5 Pianificare la pubblicazione delle campagne
    2.6 La gestione delle campagne da un’unica dashboard
    2.7 Dati e rendimento monitorabili
    2.8 Il controllo dei costi con Google ads
    2.9 Semplicità e risultati immediati
    2.10 Possibilità di testare e adattare le campagne
    2.11 Possibilità di migliorare la SERP grazie a Google Ads
    2.12 Campagne annunci su tutti i dispositivi
    2.13 Il remarketing di Google Ads

  3. Chi dovrebbe fare pubblicità su Google ads?

  4. Quando fare pubblicità su Google ads?

  5. Quali sono le campagne più efficaci su Google Ads

Perché fare pubblicità con Google Ads

advertising su google ads

Perché vale la pena fare pubblicità con Google?

Fare advertising è il metodo più efficace per attrarre utenti in target con il tuo business.

Google ads nasce proprio per questa esigenza. Infatti alle origini si chiamava Google Adwords e permetteva soprattutto di comparire nei risultati di ricerca nelle prime posizioni sul motore di ricerca.

Farsi trovare dai potenziali clienti è il primo step consigliato per l’80% dei business. E’ più economico ed efficace rispetto ad andare a cercare nuovi utenti.

Poi, esistono ragioni per lo più oggettive per preferire Google ad altri sistemi.

Se vuoi affidarti a degli esperti di campagne pubblicitarie per promuovere professionalmente la tu attività scrivi a Shooting Studio.

Shooting Studio è Google Partner certificato e gestiamo la comunicazione di diverse aziende. Puoi vedere questa pagina.

Come fare pubblicità con Google Ads

Gli obiettivi della campagne annunci

Riprendiamo l’argomento per scoprire i vantaggi della pubblicità online con Google.

Al momento della creazione delle nostre campagne per prima cosa avremo la possibilità di scegliere i nostri obiettivi.

L’obiettivo primario di questo strumento è ottimizzare le risorse che deciderai di investire in pubblicità, in funzione del raggiungimento di un obiettivo specifico.

Al momento della creazione della campagna possiamo scegliere tra questi macro-obiettivi:

  • Vendite
  • Lead
  • Traffico sul sito
  • Considerazione del brand e del prodotto
  • Copertura e Notorietà del brand
  • Promozione di App
  • Promozione visite in negozio
  • Campagna senza obiettivo specifico

Per ognuno di questi obiettivi Google consiglia quale tipo di campagne preferire e dove pubblicare gli annunci, oltre a permettere sempre interventi di modifica in corso.

Semplificando il più possibile, queste iniziative serviranno ad aumentare le vendite, la notorietà e la visibilità del nostro prodotto, il numero di contatti e di potenziali clienti e non solo.

Potranno anche incentivare le telefonate e le visite verso il nostro negozio fisico oppure le registrazioni al sito.

Se vuoi impostare campagne in modo efficace per il tuo sito, scrivici, impostiamo gli obbiettivi e teniamo sotto controllo le metriche chiave per ogni campagna. Queste ci diranno se abbiamo raggiunto o no il vostro obbiettivo.

Il targeting degli annunci di ads.goolge

Il cosiddetto targeting è uno degli aspetti più interessanti delle campagne Google Ads.

Le iniziative pubblicitarie su Google infatti sono fondate sulla possibilità di individuare un pubblico e mostrare le inserzioni solo a questo segmento di utenti.

In parole più semplici questo tipo di pubblicità ti permette di trovare tra gli utenti coloro che sono realmente interessati ai tuoi prodotti e servizi, e volendo anche escluderne altri applicando dei filtri.

Ma soprattutto è possibile sapere quali utenti hanno interagito con i tuoi annunci.

Grazie a queste informazioni potrai intraprendere altre azioni di marketing ancora più efficaci, che ti potrebbero aiutare ad aumentare le conversioni, cioè le leads e le vendite.

Una volta che avrai attivato Google Ads ed impostato le tue prime campagne, troverai una sezione “contenuti” nella barra laterale.

Creato l’annuncio e stabilito l’obiettivo della nostra campagna, l’unico modo per raggiungerlo è targettizzare al meglio i nostri annunci, cioè scegliere adeguatamente chi li vedrà e quando.

Google individua due categorie di targeting:

  • il targeting per il pubblico, cioè gli utenti che vuoi raggiungere
  • il targeting dei contenuti

Partendo dal primo, i dati da prendere in considerazioni sono l’identità, gli interessi e le abitudini, cosa stanno cercando e le precedenti interazioni con i tuoi contenuti.

Questi dati possono essere suddivisi poi in segmenti di pubblico, per ottimizzarne ulteriormente l’efficacia. Ne esiste un’ampia gamma e si differenziano in base al tipo di campagna.

Tra le altre impostazioni importanti troviamo anche il geo-targeting, cioè le località dove vogliamo che sia visto l’annuncio.

Il targeting dei contenuti invece riguarda i posizionamenti dove vogliamo far comparire le inserzioni.

Tieni presente che i segmenti di pubblico e gli obbiettivi vanno preconfigurati a seconda della tua strategia. Infatti quando lavoriamo con i nostri clienti migliori, impostiamo la strategia, definiamo il piano dei tracciamenti, e successivamente tutti gli altri aspetti, come i segmenti di pubblico.

Se vuoi ottenere impostazioni personalizzate relative ai tuoi obbiettivi per i tuoi siti, puoi contattarci qui.

Il targeting dei contenuti

Quali sono gli obiettivi del targeting dei contenuti:

  • gli argomenti: l’annuncio viene indirizzato a più pagine contenenti un argomento specifico. Dedicato alla rete Display, Google Ads prende in considerazione vari fattori, e dopo aver individuato il tema centrale di ogni pagina, indirizza gli annunci in base agli argomenti che hai scelto.
  • il posizionamento: il target sono i siti della rete Display visitati dai tuoi clienti.
  • le parole chiave dei contenuti: scegliendo parole chiave pertinenti per il tuo prodotto o servizio puoi targettizzare gli utenti che effettuano ricerche con quei termini. Potrai anche personalizzare parole o gruppi di parole per raggiungere gruppi demografici o obiettivi specifici.
  • l’espansione alla rete Display per la ricerca: Google Ads troverà gli utenti per te con offerte automatiche e targeting intelligente, come l’individuazione di momenti ad alto rendimento.

Il targeting per segmenti di pubblico

Come anticipato nel paragrafo precedente un grande vantaggio del fare pubblicità con Google Ads è la possibilità di specializzare le nostre campagne in base al pubblico.

I segmenti di pubblico sono costituiti da gruppi di utenti che secondo la valutazione di Google, condividono dati demografici, interessi ed intenzioni.

Con questa funzione puoi aggiungere, scegliendoli tra un’ampia gamma, segmenti di pubblico ai tuoi annunci. Ad esempio aggiungendo la categoria “appartamenti in vendita” Google Ads mostrerà i tuoi annunci agli utenti interessati a questa categoria.

Tra i dati utilizzati per generare segmenti di pubblico pertinenti troviamo anche la cronologia delle visite ad una pagina e le ricerche effettuate.

Il vantaggio sta nel miglioramento del rendimento delle tue campagne.

Vediamo i segmenti di pubblico prefigurati applicabili alle campagne Display, Ricerca, Video e Hotel:

  • Affinità (passioni, interessi, abitudini).
  • Personalizzati in base agli obiettivi della campagna (con parole chiave, URL e app).
  • Dati demografici dettagliati (gruppi di persone che condividono aspetti comuni come ad esempio gli studenti).
  • Eventi importanti (momenti, fasi del ciclo di vita), che possono racchiudere più segmenti.
  • In-market (intenzioni di acquisto).
  • Dati proprietari (interazioni con la tua attività).
  • Visitatori di siti e app.
  • Customer match (dati che puoi caricare, come l’elenco clienti o contatti).
  • Interessi simili.

Pianificare la pubblicazione delle campagne

Puoi impostare inizio e termine delle campagne

Non solo, possiamo anche impostare gli aggiustamenti delle offerte per aumentarle o diminuirle in base al rendimento che hanno avuto in date e orari specifici.

Per impostazione predefinita Google pubblica gli annunci tutto il giorno. Con Google Ads potremo impostare la pubblicazione in occasione di una festività, per una promozione, ma anche escludere alcuni giorni oppure orari del giorno.

Al momento della creazione, se non impostata, la data di inizio coincide con l’approvazione degli annunci.

La gestione delle campagne da un’unica dashboard

Con Google Ads tutto ciò che riguarda la tua pubblicità sarà gestibile dalla dashboard.

Tutti i dati saranno monitorabili dalla scheda “campagne e annunci”:

  • Osservare tutti i dati (costi e click)
  • Ordinare le campagne in base a criteri specifici
  • Apportare modifiche alle campagne
  • Visualizzare informazioni sulle campagne (impostazioni, parole chiave)
  • Apportare modifiche di gruppo a campagne ed annunci
  • Copiare la struttura delle campagne per iniziarne di nuove

Dati e rendimento monitorabili

Il monitoraggio del rendimento delle tue campagne è uno dei principali aspetti che permette di capire se la pubblicità con Google Ads è efficace.

Per prima cosa Google ti fornisce gli strumenti per acquisire i tuoi dati e valutare il rendimento delle campagne:

  • Misurazione del valore dei click. Con il Monitoraggio delle conversioni, le tue campagne sono ottimizzabili monitorando le conversioni (vendite, leads, altre azioni dei clienti) ed i costi che sostieni.
  • Misurazione del ritorno sull’investimento (ROI), per comprendere quanto rende il tuo investimento.

Allo stesso modo possiamo perfezionare le parole chiave e le offerte in base ai risultati monitorabili, selezionando quelle più redditizie ed escludendo quelle non pertinenti.

Ovviamente anche gli annunci e le pagine di destinazione sono ottimizzabili:

  • ricevono più click
  • generano più conversioni
  • hanno un tasso di conversione migliore
  • producono conversioni ad un costo minore

Per poter utilizzare le strategie di offerta disponibili in Google Ads basate sul valore, sono necessarie impostazioni custom personalizzate. Se anche te vuoi poter tenere sott’occhio i dati sulle transazioni e sul valore, possiamo fare queste impostazioni per te. Scrivici.

Il controllo dei costi

Con Google Ads la spesa per la pubblicità è sempre sotto controllo.

Ad esempio potrai impostare un budget dell’account scegliendo un importo predefinito di spesa per un periodo di tempo.

  • potrai monitorare lo stato dei budget e l’importo rimanente
  • la pubblicazione sarà interrotta all’esaurimento del budget o è possibile impostare una data di fine
  • potrai impostare un budget illimitato che sarà basato sul budget medio giornaliero
  • il budget giornaliero medio consigliato ti permetterà di non perdere nessuna impression al prezzo minimo. Se ne imposterai uno più basso la pubblicazione non avverrà per tutte le ricerche ma verrà comunque gestita al meglio

Questo rende un investimento su Google Ads facilmente scalabile. Monitorando i risultati delle tue campagne potrai decidere di aumentare i tuoi investimenti per migliorarne ulteriormente il rendimento, anche partendo da un budget limitato.

Semplicità e risultati immediati

Perché fare pubblicità con Google Ads?

L’utilizzo delle tecniche SEO richiede moltissimo tempo per la produzione di contenuti, che in ogni caso devono essere di alta qualità. Necessità di personale specializzato e di canali dedicati per la pubblicazione, ma anche di un grande lavoro di ricerca e di tempi medio lunghi.

Una giusta impostazione generale di campagne e strategie, permettono al tuo sito di comparire prima dei risultati organici, grazie agli annunci.

Ci permette di ottenere un riscontro pressoché immediato riguardo alla scelta di determinate parole chiave, o di categorie di argomenti e segmenti di pubblico.

Se il tuo sito sta già portando utile, contatti e vendite, allora potrebbe essere il momento giusto per aumentarli grazie a strategie digitali che includono anche Google Ads. Scrivici.

Possibilità di testare e adattare le campagne

Google Ads fornisce anche una sezione Esperimenti che può essere utilizzata per testare e adattare le campagne, e migliorarne il rendimento continuamente.

Grazie a questa funziona possiamo creare:

  • Varianti dell’annuncio
  • Esperimenti personalizzati sulla Rete Display
  • Esperimenti Video
  • altro

Suddividendo il budget tra campagna ed esperimento per un determinato periodo di tempo, alla fine potrai valutare il rendimento dei due e sostituire o modificare la campagna con l’esperimento, se più performante.

Eseguendo dei test A/B sulle nostre campagne possiamo migliorare anche due delle metriche più importanti come il CTR (Click Through Rate) e il CR (Click Rate).

Grazie anche a Google Optimize ed altri tools che utilizziamo per i nostri clienti migliori, conduciamo test continuamente e miglioriamo le performance continuamente. Scrivici se vuoi consulenza alcuni aspetti.

Possibilità di migliorare la SERP grazie a Google ads

La SERP (Search Engine Results Page) è un elenco ordinato dei risultati di ricerca che un motore di ricerca elabora a seguito di una query.

Con Google Ads potremmo scalare la SERP per posizionare i nostri annunci il più in alto possibile, renderli più visibili e quindi cliccabili.

Questo ci permetterà di arrivare per primi ad un potenziale cliente, e di aumentare le conversioni.

Inoltre una campagna impostata efficientemente ci permetterà di risparmiare anche sul nostro budget, infatti richiederà meno risorse per ottenere più impressions ed aumentare le vendite.

Per farlo potremmo impostare anche strategie di offerta automatiche che grazie al machine learning ci permetteranno di scalare il ranking.

Campagne annunci su tutti i dispositivi

Le campagne annunci di Google Ads sono automaticamente adattabili a tutti i dispositivi: smartphone, tablet, laptop e desktop e app.

Oltre ad aver implementato l’adattabilità degli annunci, Google ne ha anche migliorato l’aspetto, inserendo nuovi formati che ottengono più click.

A questo scopo Google suggerisce i formati di annunci più adatti per le tue campagne e li adatta in funzione dei dispositivi.

Scopri come fare pubblicità con Google gratis e a pagamento in questo articolo.

Il remarketing

Grazie al remarketing di Google Ads potrai ottimizzare l’esito delle tue campagne.

Infatti queste sono delle vere e proprie campagne che agiscono in seconda battuta, cioè entrano in azione quando i visitatori che ti hanno trovato hanno già interagito con i tuoi contenuti nel modo in cui ti aspettavi.(es. visitando almeno 2 pagine, lasciando il proprio contatto, facendo la prima vendita, etc..).

Il remarketing invoglia gli utenti a ritornare sui tuoi contenuti mentre navigano sul Web o effettuano ricerche correlate.

Questo tipo di annunci è perfetto per aumentare la considerazione e la conversione; gli utenti inizieranno a riconoscerti e rivaluteranno le tue offerte. Inoltre registrano un tasso di clic e conversioni elevato.

Questo avviene per mezzo di un codice da aggiungere alla tua pagina, che tiene traccia dei visitatori e delle loro interazioni per mezzo di cookies.

Il codice raggruppa i dati raccolti anonimamente nelle liste di remarketing per mostrare agli utenti gli annunci pertinenti mentre visitano altre pagine.

Se vuoi anche te condurre campagne di remarketing efficaci, contattaci.

Ricordiamoci che gli utenti devono fornire i loro dati spontaneamente e che le loro informazioni non possono essere acquistate né condivise con terze parti.

Vediamo le tipologie di remarketing più interessanti che offre Google:

  • basati su un pixel: quelli che abbiamo appena visto, incorporano un pixel che raccoglie i dati (non quelli personali)
  • basati su elenchi di email già in possesso o raccolti sul sito (se vuoi saperne di più leggi questi case study)
  • remarketing dinamico solo per rete Display e app
  • individuazione dinamica dei clienti

Se le tue campagne di remarketing hanno un rendimento limitato, puoi contattarci per una consulenza.

Chi dovrebbe fare pubblicità su Google ads?

Google Ads è una piattaforma di marketing tra le più avanzate a disposizione.

Oltre a questo, Google detiene miliardi di visitatori sulle sue reti, segmentati per interesse.

Fare advertising con Google ads, quindi, vuol dire ottenere una visibilità extra, nel tuo paese oppure in tutto il mondo.

La maggior parte delle attività locali dovrebbe avere una reperibilità sui motori di ricerca con messaggi adeguati.

Gli ecommerce, i produttori ed i grossisti invece oggi non possono più farne a meno.

Quando fare pubblicità su Google ads?

Chi non sta utilizzando Youtube per promuovere la sua attività anche a livello locale con un canale dedicato, oggi sta trascurando una grande opportunità.

Chi sta spendendo in strategie di digital marketing indiretto e investe ZERO su pubblicità diretta o su directory, sta facendo un grande errore.

Se il tuo e-commerce o la tua attività sta producendo utili, perchè i prodotti o i servizi vengono venduti e c’è richiesta, Google ads con le sue reti può inccrementarli, a patto che ci siano : strategia, sviluppo, impostazioni e campagne adeguate.

Contattaci per iniziare anche te ad aumentare i visitatori del sito o in negozio, i contatti e le vendite.

Quali sono le campagne più efficaci su Google Ads

Tutte le campagne sono efficaci, a patto che vengano impostate con logica e con i giusti parametri.

Sono efficaci e si può capire in che misura lo sono, sempre che i tracciamenti siano configurati correttamente a livello tecnico e di strategia.

Ancora più efficaci se gli annunci e le pagine di destinazione sono prepararti a puntino.

Performano al massimo se il tuo sito internet ha un Tasso di conversione alto.

Stai cercando il modo di migliorare la tua comunicazione pubblicitaria? Contattaci, studieremo il modo per farlo anche per il tuo business.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Commento in linea
Vedi tutti i commenti

Tabella dei Contenuti

0
Facci sapere come la pensi...x