Vendere su Amazon: come si fa

vendere su Amazon
Simone Grigoli
Simone Grigoli

“Cresci un pò ogni singolo giorno” 

Tempo richiesto: 9 minuti.

Come vendere su Amazon?

Se non l’hai mai fatto, consigliamo di affidarsi a chi ha esperienza, infatti molte volte gli account vengono sospesi per la violazione delle norme.


In questo articolo ci concentreremo sugli aspetti tecnici ma anche su quelli economici dell’aprire un’attività commerciale online con Amazon.

Se hai bisogno di foto e di ottimizzare il tuo listing prodotti su Amazon, puoi contattarci qui e visitare questa pagina.

  1. Breve storia di Amazon

  2. Perché vendere su Amazon?

  3. Come aprire un e-commerce su Amazon?

  4. I piani tariffari per vendere su Amazon

    4.1 Il piano individuale
    4.2 Il piano professionale
    4.3 Spese di logistica per vendere su Amazon

  5. Creare un catalogo prodotti per vendere su Amazon

    5.1 Gestione del catalogo e degli ordini
    5.2 Altre modalità di vendita su Amazon

Breve storia di Amazon

L’espansione di Amazon è avvenuta in un lungo periodo di tempo, soprattutto considerando la velocità con cui internet ed alcune aziende dell’IT si sono sviluppate.

Era il 1994 quando Jeff Bezos fondò una libreria online a Seattle, e solo nel 1997 la società venne quotata al NASDAQ di New York con un prezzo di 18 $ per azione.

Dopo aver resistito alla bolla delle dot-com nel 2000, quando molte aziende di internet videro i loro titoli azzerare il loro valore, l’attività cominciò di li a poco a diventare profittevole, ma la sua crescita non apparì subito sensazionale.

Nata come azienda di promozione di libri in formato digitale, si è fatta conoscere soprattutto per il Kindle, la possibilità di trasportare con se centinaia di book in tasca.

Poichè Amazon ha promosso una grandissima trasformazione in questo settore, non è stato difficile farsi notare dai più ed il suo nome è iniziato a circolare sulla bocca di tutti.

Di li a poco ha conquistato un paese dopo l’altro, ed oggi è presente in tutti i continenti.

vendere su Amazon

Ecco una guida semplice per spiegare come vendere su Amazon, per chi ancora non lo sapesse e per chi non ci aveva ancora pensato.

Se vuoi saperne di più e studiare una strategia adatta alla tua attività per migliorare il branding ed aumentare le vendite dei tuoi prodotti contattaci.

Perché vendere su Amazon?

Come detto Amazon è la più grande internet company del mondo, e ciò può apparire strano per quello che non è altro che un emporio online.

Ovviamente ormai Amazon è molto di più e negli ultimi anni ha diversificato molto le sue attività.

In ogni caso, il marketplace Amazon rimane senz’altro il più famoso, ma anche il più grande.

Quindi perché vendere su Amazon?

Quello che ha rappresentato il successo di Amazon è il suo modello di business.

L’aver introdotto regole chiare ed efficaci ad un settore complicato come quello delle merci, in un contesto totalmente virtuale, ne ha sancito il successo.

I clienti di Amazon, ormai in tutto il mondo, lo scelgono soprattutto perché offre il miglior servizio in generale, dal momento della ricerca del prodotto fino alla consegna finale.

Allo stesso modo i venditori sono completamente tutelati sotto l’aspetto economico. Possono beneficiare dei servizi come Prime per le consegne veloci agli utenti iscritti, e di Fulfilled by Amazon, (FBA) cioè il servizio di logistica integrato.

Come aprire un e-commerce su Amazon?

Per iniziare a vendere su Amazon bisogna registrarsi al sito e creare un account venditore.

Se non si è già utenti è possibile farlo dall’ Amazon Seller Central che è il portale dedicato alla registrazione dei venditori.

Su questa home page reperirete molte informazioni utili per lanciare la vostra attività.

Se invece siete già su Amazon.com cliccate su “Account e Liste” in alto a destra e procedete a creare il vostro primo account, oppure se lo avete già, scorrete la pagina in basso e cercate “Vendere su Amazon” nel box “Altri Account”. A questo punto procedete alla registrazione con i vostri dati e verificate l’identità.

Dopo aver inserito un metodo di pagamento potrete dare un nome al vostro negozio ed iniziare a pubblicare offerte.

I piani tariffari per vendere su Amazon

Il piano individuale

Questo piano di vendita permette di commerciare su Amazon anche senza disporre di una partita IVA, ed è adatto alle persone che non hanno bisogno degli strumenti più avanzati, e non hanno grandi volumi di vendite.(cosa che in Italia però non è perfettamente legale)

Con questo piano i venditori non pagano un abbonamento mensile, ma una commissione fissa ad ogni vendita chiusa, oltre alle commissioni per segnalazione.

Con un esempio numerico Amazon ci spiega che dato che il costo dell’abbonamento mensile è di 39 EUR, e la commissione per ogni vendita di 0,99 EUR, nel caso le vendite non superino le 40 mensili oppure se sono soggette a fluttuazioni, il piano individuale è la soluzione migliore.

Il piano individuale per vendere su Amazon ha comunque delle limitazioni.

  • Non permette di gestire il catalogo e gli ordini tramite feed, fogli di calcolo e report.
  • Non permette di usare Amazon Marketplace Web Service.
  • Applica i costi di spedizione a sua discrezione.
  • Non ha funzioni speciali relative alle offerte.
  • Non è idoneo al posizionamento Buy Box.
  • Non ha le funzioni Amazon Business.
  • Non permette l’accesso ad altri utenti.
  • Non permette di dichiarare le certificazioni su Amazon.
  • Richiede autorizzazioni specifiche per vendere alcune categorie di prodotti come ad esempio elettronica, informatica, gioielli ed altre.
  • Non permette di usare la PPC(pay per click) di Amazon.

Il piano professionale

Per chi vuole vendere seriamente su Amazon questo è il piano giusto.

Al costo di 39 EUR al mese IVA esclusa, con commissioni applicate alle vendite che vedremo successivamente, vengono offerte tutte le funzioni avanzate di Amazon senza limitazioni.

Per passare ad un piano professionale, dall’account venditore vai su Impostazioni e poi su Informazioni sull’account. Dopodiché vai alle “Informazioni sul venditore”, “I tuoi servizi” ed infine su “Gestisci” e clicca “Upgrade”.

Le commissioni

Come detto nei paragrafi precedenti Amazon applica delle commissioni sulle vendite sia nel piano individuale che in quello professionale.

Per quanto riguarda quello professionale sono di 0,99 EUR ad articolo venduto.

A queste per entrambe i piani vanno ad aggiungersi le commissioni di segnalazione che dipendono dal tipo di articolo e vanno dal 7% al 15% del prezzo di vendita.

Sempre per entrambe i piani si aggiungono le commissioni di chiusura che variano da 1,01 EUR per i libri, a 0,81 EUR per gli articoli delle categorie musica, video, DVD, giochi, console, software.

Spese di logistica per vendere su Amazon

Esistono due modalità per occuparsi della gestione della logistica.

La prima è la FBA (Fulfilled By Amazon). In questo caso Amazon si occupa della gestione della vostra merce, cioè dello stoccaggio e della spedizione, usufruendo della fondamentale spedizione rapida del servizio Prime.

La seconda è la FBM (Fulfilled By Merchant). In questo caso il venditore si occupa di tutto ciò che concerne la logistica e spedisce le proprie merci autonomamente.

Scegliendo FBA Amazon vi mette a disposizione un calcolatore ed un listino prezzi per quantificare in base alle vostre esigenze a quanto ammonteranno le spese di stoccaggio e spedizione.

I prezzi dipendono dai costi di gestione unitari delle vostre merci, e vengono calcolati in base al loro volume, al loro peso ed alla loro categoria mercelogica.

Allo stesso modo i prezzi di stoccaggio vengono calcolati al piede cubo al mese, a seconda della stagione e della categoria merceologica.

Nel caso le vostre merci rimangano invendute potrebbero subentrare altri costi di magazzino che vi verranno addebitati per la loro rimozione o lo stoccaggio.

Creare un catalogo prodotti per vendere su Amazon

Una volta creato l’account si procede a creare un catalogo inserendo i prodotti nell’account.

Per chi ha un piano individuale ed un catalogo limitato di articoli questa operazione è semplice e non richiede molto tempo.

Per i professionisti e per le aziende con cataloghi importanti potrebbe essere troppo laborioso occuparsene direttamente.

Shooting Studio come agenzia di marketing offre servizi di gestione degli account merchant completi ed affidabili.

Ci occupiamo della gestione degli annunci pubblicitari, anche con Amazon Advertising.

Considerato quanto sono importanti le recensioni su Amazon, e la grande influenza dei recensori per il successo di vendite di un prodotto, grazie ad una campagna di annunci efficace potremmo garantirvi ottimi risultati in termini di vendite.

Contattateci per fissare un appuntamento.

Per iniziare ad inserire i prodotti manualmente non devi far altro che andare sulla voce “Catalogo” della tua pagina venditore ed inserire il nome del prodotto.

A questo punto inizierà una ricerca. Se esiste già un prodotto uguale in vendita devi cliccare su “Metti in vendita” e compilare i campi richiesti, cioè prezzo, quantità e condizioni.

Puoi selezionare la “Visualizzazione avanzata” che ti permette di accedere ad altre sezioni come: conformità, descrizione, parole chiave, maggiori dettagli, peso, paese di origine, dimensioni del pacco.

Se il prodotto non è presente dovrai creare una nuova scheda offerta. Scegli la categoria e compila le informazioni essenziali che si differenziano a seconda dell’articolo. Poi nella scheda offerta indica il prezzo, la quantità, le condizioni e carica le immagini.

È possibile creare le schede prodotto anche dall’app venditore di Amazon, anche qui attenzione a rispettare tutte le regole per non incorrere in problemi.

Se hai bisogno di foto di qualità per iniziare col piede giusto a vendere su Amazon, contattaci.

Gestione del catalogo e degli ordini

A questo punto Amazon ti fornisce tutti gli strumenti necessari per monitorare il tuo account venditore.

Potrai controllare la situazione degli ordini, le inserzioni in generale, i reclami, lo stato delle spedizioni, i messaggi etc.

Dalla voce “Inventario” puoi modificare le inserzioni dei prodotti che hai messo in vendita e gestirle completamente.

Visualizza i report riguardo alle vendite ed alle relative transazioni sull’appostita scheda ed i feedback dalla scheda “Performance”.

Altre modalità di vendita su Amazon

Concludiamo questo articolo su come vendere su Amazon presentando la possibilità di vendere i propri prodotti online ad un numero di clienti fidelizzati enorme.

Oltre a questo, vendere su amazon vuol dire aumentare la visibilità del proprio Brand e poter conquistare nuovi clienti in tutto il mondo.

La modalità FBA consente lo stoccaggio presso i magazzini, con questa modalità il venditore affida i prodotti ad un magazzino locale di Amazon che si occupa di stoccaggio e della logistica, in questo modo Amazon può consegnare anche in un giorno (modalità Prime) le tue merci.

Con Amazon Business invece è possibile fare commercio B to B. Con questa piattaforma dedicata ai grossisti puoi comprare e vendere grandi quantitativi di merci per la tua azienda.

Infine Amazon Warehouse, che ti permette di comprare prodotti usati, scartati, restituiti etc. a prezzi scontati.

Mentre questo servizio è gestito da Amazon, che si riserva la decisione di stabilire cosa fare con i prodotti e come rivenderli.

Amazon Renewed è pensato per i professionisti che aderiscono al programma che gli permetterà di vendere dispositivi ricondizionati che rispettano i controlli di qualità stabiliti dall’azienda.

Un aspetto molto delicato del vendere su Amazon è l’aspetto riguardante le norme. Ce ne sono molte e preparatevi a scoprire cose che non immaginavate neanche.

E’ importante essere prepararati sulle norme di ogni paese nel quale si vuole vendere. Infatti, mostrando professionalità ad Amazon si riceverà in cambio fiducia e vendite.

Per chi è nuovo nel settore dove vuole andare a operare, si prepari a tenere tutta la documentazione relativa ai permessi e le certificazioni su tutti gli aspetti.

Infatti Amazon arriva a fare indagini sul tuo business anche in modo che può sembrare invadente. Sarà meglio non fare errori quindi, altrimenti il rischio è quello del blocco o della sospensione dell’account.

Potete Contattatarci per ottenere consulenza ed essere guidati nel modo giusto.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Commento in linea
Vedi tutti i commenti
Strategia

Tabella dei Contenuti

0
Facci sapere come la pensi...x