Come aumentare le visite al sito grazie alla Seo e alla Pay per Click

Simone Grigoli
Simone Grigoli

“Cresci un pò ogni singolo giorno” 

Home » Pubblicità » Diretta » Come aumentare le visite al sito grazie alla Seo e alla Pay per Click

Come aumentare le visite al sito web?

Tutti vogliono aumentare il numero dei visitatori, ma come fare? Questo è un gioco che funziona nel medio periodo.

Una buona strategia Seo di content marketing basata sui termini più specifici e significativi per il tuo business, affiancata e una campagna pay per click con parole chiave generiche e specifiche.

La scelta delle keywords deve essere un mix tra keywords ad alto intento di acquisto(specifiche) e con intento informativo(generiche). Oltre a queste si possono aggiungere anche keywords che identificano i prodotti o servizi specifici della concorrenza.

Infatti i primi risultati con le nostre strategie si vedono da subito. I siti web che hanno i migliori risultati nel giro di qualche settimana vedono un aumento di traffico, del numero di contatti e delle vendite dal loro sito web. Questo funziona anche per chi vende sui marketplaces o tramite i social, oppure per chi vende solo offline, ma in modo differente.

Invece il picco di crescita è solitamente dopo qualche mese, e nel medio periodo(circa 3-6 mesi) si può già aver predisposto e testato il sistema che permette di fare tutto ciò in modo automatico, portando nuova linfa e profitti tramite il sito web al tuo business in modo costante.

Attenzione però c’è un grande presupposto per poter fare tutto questo:

Quando aumentare la visibilità del sito con la seo e la pay per click?

Alcuni clienti a volte mi chiedono: Come posso aumentare le vendite on-line?

Infatti la maggior parte dei clienti che si presentano da me, vogliono ottenere in tempi brevi i migliori risultati possibili, spendendo il meno possibile.

Capite bene che c’è più di qualcosa che “stona” in questo obbiettivo? Se analizzato a mente fredda, infatti, si capisce come il tutto e subito, con poco investimento è un risultato di solito non possibile inizialmente. E’ una frase stonante, detta anche: da stonati (n.d. cit di alcuni miei professori)

Il pre-requisito più importante infatti è avere un sito e un un sistema impostato che porta già a dei buoni risultati. Non quindi avere un sito che fa una vendita ogni tanto o che porta qualche contatto saltuariamente.

La prima cosa su cui bisogna lavorare per la maggior parte dei clienti è questa. La più importante.

Oppure penseremo mica di aggiungere alla famosa frase stonante anche il: “senza modifiche al sito o al sistema utilizzato”.

Cioè io vorrei capire come aumentare le vendite online e:

“ottenere i migliori risultati possibili, in tempi brevi, spendendo poco e senza fare modifiche al mio sistema di acquisizione clienti”.

Non ci vuole Einstain per capire che ciò è impossibile e che tutto è relativo a “come” vengono fatte le cose.

Einstan ci vuole per ricordare che : “Se fai sempre le solite cose, otterrai sempre i soliti risultati”.

Quanto tempo ci vuole per aumentare le visite al sito web e le vendite?

Il tempo è l’aspetto cardine di questo articolo.

Infatti il tempo che ci fa capire come aumentare le vendite online è strettamente correlato con la “maturità” del tuo business. Cosa intendo esattamente? Provo a spiegarlo con un breve esempio:

A volte mi capitono contatti nuovi di potenziali clienti che hanno appena inziato il loro business(1-3 anni) e ancora non lo conoscono in modo approfondito. Rispetto per esempio ad un imprenditore che ha un’ azienda da 20 anni e che quindi conosce: Punti di forza, punti da migliorare, il mercato di riferimento, il cliente tipo, la stagionalità della domanda e la sua capacità di adattarsi ai cambiamenti, la conoscenza della concorrenza, i punti di forza dei suoi prodotti o servizi, i canali di “pubblicità” che hanno portato di più e anche quelli cha hanno portato di meno. I costi per l’acquisizione clienti e molto altro…

Quindi siccome ogni business è una cosa particolare ed a se stante, questo dipende soprattutto dalla maturità dell’azienda o dell’imprenditore.

Ergo: come aumentare le visite al sito web grazie al piano di marketing strategico è una cosa personalizzata per ogni azienda, non un pacchetto “standard”.

L’investimento è il secondo aspetto importante per raggiungere questo obbiettivo.

Infatti i miei clienti migliori sono le aziende che hanno le idee chiare sul da farsi e quindi fanno investimenti mirati ed importanti per raggiungere obbiettivi intermedi in tempi brevi e l’obbiettivo finale nel medio periodo.

Se sei un business giovane con poca esperienza pregressa, dovrai mettere in conto un periodo di tempo utile per “fare tentativi” e scovare i segnali positivi. Trovare cioè quei segnali che ti fanno capire quale strada seguire.

Di quanto traffico abbiamo bisogno per capire come aumentare le vendite online tramite il nostro sito?

Guardando i dati sui nostri clienti migliori, possiamo vedere che i numeri maggiori li ottengono i clienti che spendono di più in acquisizione. E andando avanti nel tempo spendendo ancora di più, ma il loro CPA diminuisce.(costo per acquisizione)

Altri numeri importanti sono il numero di visite minimo. Se dovessi scrivere un numero target minimo butatto lì: 1000 visitatori mese. Con meno utenti generalmente non si ottiene neanche un cliente, neanche un nuovo contatto.

Questo è il numero che storicamente ho visto essere il minimo del minimo da raggiungere per capire se il nostro sistema di internet marketing sta funzionando. Triplichiamolo per essere sicuri di avere un risultato affidabile. Almeno 3000 visitatori in target per capire come e quanto sta funzionando il nostro sistema di acquisizione.

La seo e la pay per click sono meglio rispetto ai social per ottenere traffico?

Differenza tra pubblicità diretta o indiretta e domanda consapevole o inconsapevole

Il compito principale dei social dovrebbe essere un’altro. Non quello di farci acquisire più traffico, ma quello di influenzare il traffico attuale con i nostri messaggi. Secondariamente portano anche traffico; ma il sistema principale con cui vanno utilizzati dovrebbe essere un altro.

Concetto ben diverso, che pochi applicano.

La seo e la pay per click sono i modi più efficaci per guadagnare nuove visite al sito web e per guadagnarle in modo costante. Perchè vedete, un buon profilo social può portare risultati in un periodo e non portarli in un’altro periodo. Sicuramente richiede un grande impegno diretto in tutti i periodi in termini di tempo e denaro.

Non sto dicendo di non utilizzarli, i social come Facebook, Instagram, Linkedin e altri, possono essere un ottimo canale di comunicazione per alcune attività, ma: la precedenza dovrebbe essere data alla Seo ed alla PPC, soprattutto se hai un’attività “vera” cioè aperta al pubblico.

Questo perchè: prima ti preoccupi di far trovare la tua attività da chi sta cercando prodotti e servizi simili al tuo, secondariamente ci si occupa di “influenzare” i clienti con dei messaggi per farti tenere in considerazione e poi far passare l’utente all’azione.

Anche perchè sui social non si paga per click, ma per impressions. Soprattutto anche per le differenze che evidenzio nel capitolo sotto. In ultimo è bene considerare che sui social non basta 1 visualizzazione dell’annuncio per “convertire” un’utente, ma ce ne vogliono almeno 5. Minimo 5 l’ottimale si aggira intorno a 12 impressions sul remarketing. inoltre sappiamo che la reach organica sui social è sempre più bassa. Fate vobis.

Quindi Social si, per alcune attività, oppure si per tutte, se c’è abbastanza budget per mantenere nel tempo i 3 canali insieme. (Seo, Pay per Click e Social) Altrimenti aspettate. (si potrebbe aprire un capitolo su questa affermazione, con eccezioni, disquisizioni e quan’altro, ma lo rimandiamo).

Perchè i social sarebbero meno efficaci per ottenere visite al sito web?

come aumentare le visite al sito web

Perchè tramite i social, i cartelloni pubblicitari stradali o altri metodi di comunicazione indiretta, si va a colpire l’attenzione di un consumatore “distratto” in modo “indiretto”.

Distratto perchè in quel momento il suo obbiettivo primario è un’altro, e indiretto perchè il nostro messaggio rientra solo in una piccola percentuale del suo focus di attenzione. (anzi molte volte agiscono solo sull’inconscio)

Per esempio un post, oppure un ads, non prendono mai il 100% del campo visivo, ma circa il 10-15%, considerando anche che il 100% del campo visivo non è solo sul telefono, ma anche su ciò che accade intorno a lui.

Inoltre la maggior parte delle volte l’audio è OFF perchè da mobile spesso si è vicini ad altre persone. Con il cartellone è uguale, l’audio non c’è e il cartellone che sia lontano o vicino può colpire dal 3 al 5% solo il nostro canale visivo.

Per quanto riguarda l’attenzione al messaggio inviato, anche qui si potrebbe aprire un capitolo, ma basti sapere che l’attenzione è molto bassa. E’ logico no? L’utente è sui social per chattare, cammina per strada per raggiungere un luogo. E’ concentarto su altro e nel frattempo riceve molti stimoli da tutti i media, non solo dal nostro.

In una citta di medie dimensioni durante una giornata si ricevono decine, a volte centinaia di questi stimoli, ed a quanti di questi reagiamo davvero?

Perchè la seo e la pay per click sono metodi più efficaci per ottenere traffico continuativo?

Perche questi sono contenuti creati appositamente per rispondere a una domanda diretta posta dalla ricerca consapevole. In modo continuativo e solitamente è traffico in target.

Cioè è l’utente che si preoccupa direttamente di effettuare una ricerca e noi compariamo proprio nei risultati di ricerca di chi sta attivamente cercado prodotti o servizi simili ai nostri.

E’ lo status dell’utente che è molto diverso, è più motivato, si muove lui, è spinto da un “qualcosa” di più grande ed ha una necessità reale.

Il suo focus è per la maggior parte su quello sta facendo. (sia il focus visivo che quello cognitivo).

Oltre a questo c’è da aggiungere che questo tipo di comunicazione (Seo e Ppc) possono essere preparate con il preciso scopo di influenzare e convertire l’utente.

Un utente quindi che è molto più facile da convertire, rispetto ad un utente pescato nel mucchio grazie a pubblicità indirette.

Perchè iniziare subito

Immaginate di essere un pescatore, che abita in riva al mare, davanti a una laguna di acqua calma. Ogni giorno esci con la tua barca e ti addentri nell’alta marea per andare a pescare.

Lotti contro le forze della natura, affronti i problemi della concorrenza e sei distante da casa ogni giorno.

Un certo giorno, guardando dalla finestra di casa il mare prima di uscire, ti accorgi che nella laguna ci sono un paio di pescatori che hanno il secchio pieno.

Scopri che non c’è bisogno di andare in alto mare in mezzo alla concorrenza e sfidare la sorte per pescare. Scopri che comodamente dal molo vicino alla laguna di casa tua, c’è un discreto volume di opportunità.

Inoltre se quelle opportunità non le cogli tu, come vedi lo farà qualcun’altro.

Questo è il motivo per cui tantissime volte vale la pena utilizzare prima Seo e PPC rispetto alla pesca in alto mare(paragonabile alla pubblicità indiretta (volantini, cartelloni, post e ads dei social, messaggi radio. Perfino la pubblicità in tv è considerata indiretta).

Poi, se dopo aver pescato tutto quello che c’è in laguna, decidi di dedicare parte della giornata alla pesca in alto mare, va benissimo.

Ma non avrebbe senso fare il contrario in questo scenario, giusto?

Differenza tra pubblicità diretta ed indiretta audio video

Pensate alla differenza che c’è tra un utente che guarda la tv per 2 ore e un’altro che passa 2 ore a cercare e guardare video su Youtube. E’ chiaro che l’intento dell’utente che guarda la tv è quello di “ricrearsi”.

Chi sta cercando attivamente su Youtube, probabilmente ha uno scopo più specifico. (di solito è imparare qualcosa o scoprire qualcosa di nuovo). Poi certo altre volte su youtube alcuni ascoltano la musica o guardano la replica di un concerto, non è solo usato per scoprire recensioni di prodotti oppure attività commerciali.

Infatti Youtube è una piattaforma particolare che funziona sia da Directory che da media per la pubblictà indiretta.

Sulla rete di ricerca di Google le aziende che vogliono capire come aumentare le visite al sito web e poi aumentare le vendite grazie all’online possono sfruttare i benefici del rispondere alla domanda consapevole direttamente.

E, se questo viene fatto bene, oppure in combinazione con altre “strategie” può portare enormi benefici alla tua attività.

Scopri come aumentare le visite al sito web grazie a Shooting Studio, scrivici o prenota una richiamata.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Più vecchi
Più nuovi Più Votati
Commento in linea
Vedi tutti i commenti
[“105”]

Tabella dei Contenuti

2
0
Facci sapere come la pensi...x