Google Ads remarketing per la tua azienda

google ads remarketing

Tempo richiesto: 9 minuti.

Il remarketing di Google Ads è la strategia che usiamo per convertire gli utenti all’acquisto dei prodotti dei nostri clienti.

Per i nostri clienti migliori questo, unito ad altre operazioni pubblicitarie e impostazioni pre organizzate, permette di aumentare le vendite fino al 500%.

Qui le info ufficiali di Google.

Se vuoi impostare campagne efficaci per la tua azienda, puoi contattarci qui.

  1. Il significato di remarketing

  2. Cosa è il remarketing Google Ads

  3. Come funziona il remarketing di Google Ads?
    3.1 I segmenti di pubblico
    3.2 Google Dynamic Ads
    3.3 Il Web Beacon o Pixel

  4. A quale azienda può essere utile?

    4.1 Quando utilizzare il remarketing?

  5. Perché utilizzare il remarketing?

Il significato di remarketing

Il remarketing (o retargeting) è una tecnica di marketing che punta a reindirizzare gli annunci pubblicitari verso gli utenti rilevati durante la navigazione sui nostri siti.

In che modo è possibile farlo?

Per spiegarlo in maniera più semplice funziona così. Usando dei cookies, possiamo legittimamente proporre del materiale pubblicitario agli utenti che hanno in qualche modo interagito con il tuo sito o la tua App.

Questa offerta di vendita può raggiungere altissimi livelli di personalizzazione ed includere promozioni di ogni tipo.

Le occasioni di conversione si moltiplicano, perché il remarketing permette di mantenere un contatto con gli utenti interessati. Può servire ad aggiornali sulle novità e soprattutto crea delle occasioni di vendita.

La fase iniziale di una strategia di remarketing consiste nel creare una campagna di annunci, che saranno visibili durante la navigazione su altri siti.

In inglese è conosciuto anche come behavioural retargeting (retargeting comportamentale).

Dal punto di vista prettamente tecnico tutte le piattaforme online come i social o i motori di ricerca, ma anche i siti internet, permettono di inserire nel codice HTML di una pagina un Web Beacon (un Pixel).

Così facendo, l’utente viene taggato inserendo un cookie nel suo browser, rendendo possibile mostrargli annunci attraverso l’utilizzo di un sistema di Ads Exchange oppure con Google Ads.

Un altro metodo è quello di utilizzare elenchi di contatti dal CRM aziendale, dalla raccolta di indirizzi email per creare newsletters, oppure dalla rubrica.

Questa strategia è meno dispendiosa ma comunque molto mirata, perché utilizza dati di utenti già registrati, quindi che possiamo considerare molto interessati al nostro prodotto.

Se vuoi saperne di più e studiare una strategia adatta alla tua attività contattaci.

Cosa è il Google Ads remarketing

Google Ads remarketing per la tua azienda

Google ci offre la possibilità di pianificare delle campagne di remarketing molto efficaci.

Come agenzia pubblicitaria che si occupa di marketing online, con questi strumenti noi di Shooting Studio abbiamo ottenuto ottimi risultati per i nostri clienti.

Il remarketing di Google Ads ti aiuta a far conoscere il tuo marchio o a rafforzarne la notorietà già acquisita. Ti fa ottenere nuove leads (contatti utilizzabili), aumenta le visite al tuo sito e le vendite dei tuoi prodotti.

Inoltre è strutturato in maniera tale da consentirti di non sprecare risorse, infatti ti permette di gestire e monitorare i tuoi investimenti in annunci in maniera dettagliata.

Se pianificato e monitorato correttamente, garantisce ottimi risultati in termini di ROI (Return On Investment).

È molto semplice creare annunci con immagini e video con Google Ads. Potrai sfruttare il potenziale di tutta la rete Google per mostrarli (rete Ricerca, YouTube, rete Display).

Con i modelli preimpostati non ti resterà che creare dei testi adatti seguendo le linee guida suggerite.

Tuttavia la gestione di una campagna annunci non si ferma alla creazione dei banners.

Se vuoi saperne di più su come sono strutturate le campagne su Google leggi questo articolo del nostro blog, nel quale abbiamo illustrato nel dettaglio tutte le tipologie di annunci.

Come funziona il remarketing di Google Ads?

Abbiamo già visto nel primo paragrafo cosa si intende per remaketing.

In Google Ads oppure tramite Google è l’Ad Exchange, cioè la piattaforma dove avviene la compravendita vera e propria degli spazi pubblicitari attraverso il meccanismo delle aste, puoi creare le tue campagne di remarketing.

Senza ripetere come funziona il meccanismo dei pixel e degli elenchi, è utile sapere che puoi creare delle regole specifiche e personalizzate per fare in modo che un utente venga inserito in un elenco di remarketing.

I segmenti di pubblico

Gli utenti vengono suddivisi in “segmenti di pubblico” in base a come hanno interagito con il tuo sito, la tua App, il tuo canale YouTube ecc.

Questo per consentire di specializzare gli annunci che vedranno in base al segmento in cui sono collocati.

La precisione degli annunci non è immediata, ma per darne un’idea, se un potenziale acquirente osservava un prodotto specifico sul tuo sito ma non lo ha comprato, il remarketing può essere impostato per riproporgli quell’articolo ed altri simili per un determinato periodo di tempo.

Se disponiamo di più dati di un utente perché è iscritto alla nostra newsletter, possiamo procedere ad effettuare un doppio remarketing ancora più efficace, mandando anche email contenenti le nostre proposte di vendita specifiche.

Google Dynamic Ads

Così funzionano i “dynamic remarketing shopping ads” (o annunci dinamici google ads).

Questi Ads mostrano i prodotti in ordine di rilevanza per l’utente. Quindi se per esempio navighi un’ora su di un sito e visiti le pagine prodotto di 15 articoli, le Ads possono essere impostate in modo che tu riveda i prodotti che hai osservato di più, o dove hai eseguito azioni rilevanti, come aggiunta al carrello, salvataggio nei preferiti, click vari sulla pagina.

Il Web Beacon o Pixel

Riguardo al cookie che ci permette di ottenere i dati per fare il remarketing, se l’utente ha bloccato i cookies sul proprio browser non ha nessuna efficacia.

Oggi per ovviare a questi problemi (2021-2022 riguardo al supporto diventato limitato cookies di terze parti + ios 14) proponiamo di impostare un doppio monitoriggio:

  • Il classico monitoraggio browser side
  • Il monitoraggio server side.

Quest’ultimo permette al tuo sito di creare dei cookies di prima parte, che sono molto più efficaci perchè meglio supportati dai browsers. In poche parole le tue campagne saranno più efficaci nei risultati e nell’inviare gli eventi a Google.

Tramite il servizio di Cloud.Google puoi iniziare a creare un account con le informazioni di pagamento, noi ci occuperemo del resto delle impostazioni per aiutarti. Contattaci qui.

Inoltre questi cookies in rispetto delle norme in materia di sicurezza e protezione dei dati personali non possono raccogliere dati personali come nomi, email, dati di sistemi di pagamento, numeri di telefono ecc. ma solo permettere di effettuare operazioni di remarketing del tipo di cui stiamo parlando.

L’utente, perchè il remarketing o il remarketing dinamico funzionino, deve aver concesso la sua autorizzazione per le comunicazioni di marketing sul tuo cookie banner.

A quale azienda può essere utile?

Il remarketing è una strategia che si presta a qualsiasi tipo di attività che voglia promuoversi online.

È uno strumento poco invasivo e non molto dispendioso che può diventare molto performante.

Per i nostri migliori clienti ha un grande impatto sulle vendite, e può aumentarle fino al 500%.

Se il nostro business è appena avviato e non abbiamo cataloghi estesi di prodotti da pubblicizzare, sarà molto facile impostare una buona campagna annunci per fare branding e aumentare le vendite.

Inoltre, grazie al nostro account Google Ads e gli strumenti che ci fornisce avremo la possibilità di conoscere le potenzialità dei nostri prodotti ed il nostro pubblico. Analizzando i dati potremmo decidere su cosa concentrare i nostri sforzi publicitari.

Se al contrario la nostra azienda è molto strutturata è ha bisogno di aumentare i volumi di vendita in maniera significativa, grazie a Google Analytics avremo a disposizione tutti i dati utili per gestire le campagne ed il budget in maniera efficiente.

Infine grazie alla visibilità che garantisce Google sulle sue proprietà non sarà un problema raggiungere un pubblico numeroso.

La segmentazione del pubblico in questo caso avrà un ruolo fondamentale per ottimizzare le conversioni.

Quando utilizzare il remarketing di Google Ads

Il retargeting tramite google ads
prima cosa: preparare un piano di marketing, implementare i tracciamenti, formulare ipotesi e poi cercare le conferme nei risultati.

Il remarketing di Google Ads permette di stabilire per quanto tempo conservare le informazioni degli utenti, così da scegliere il momento giusto per iniziare una campagna, oppure decidere di cancellarli se ritieni che non siano interessati.

Questa funzione è essenziale per targetizzare campagne in determinati periodi, giorni, o eventi tenendo conto anche dei segmenti di pubblico.

Ad esempio se a catalogo hai prodotti che sono particolarmente indicati per essere venduti in occasione della festa di San Valentino, potrai impostare un periodo nel quale pubblicizzarli, indirizzandoli ad un’utenza che potrebbe essere interessata a comprarli.

Perché utilizzare il remarketing?

Volendo fare un sommario dei motivi per i quali è fondamentale impostare correttamente una campagna di remarketing con Google, basterebbe dire che dati alla mano è sicuramente il metodo più efficace per pubblicizzarsi online, data la rete di utenti di cui dispone il motore di ricerca.

Chiaramente esistono molte altre piattaforme dove la pubblicità può dare ottimi risultati, come i social network ed in particolare Meta Platforms con Facebook ed Instagram, ma anche Tik Tok, Pinterest e via dicendo.

Tuttavia data la pervasività e l’alto grado di “fedeltà” di cui gode Google, a nostro parere ci sentiamo di confermare che non è possibile studiare una strategia di marketing online trascurando gli Google.

A maggior ragione, visto che le sue funzionalità sono state ulteriormente semplificate ed ottimizzate con strumenti di machine learning altamente avanzati.

Se vuoi impostare campagne efficaci per la tua azienda, puoi contattarci qui.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Commento in linea
Vedi tutti i commenti

Tabella dei Contenuti

0
Facci sapere come la pensi...x