Le ads su app per dispositivi mobili

ads su app su dispositivi mobili
Enrico Miggino
Enrico Miggino

“Cresci un pò ogni singolo giorno” 

Home » Pubblicità » Google Ads » Le ads su app per dispositivi mobili

Tempo richiesto: 9 minuti.




La pubblicazione di ads su applicazioni per dispositivi mobili è una delle azioni pubblicitarie più importanti che possiamo mettere in atto per far conoscere il nostro marchio, trovare nuovi clienti ed aumentare le vendite dei nostri prodotti anche con i dispositivi mobili, come computer, telefoni e tablet, e gli apparecchi indossabili come gli smartwatch.

E’ importante perchè gli utenti utilizzano le App in modo superiore rispetto alle versioni mobili dei rispettivi siti.

Inoltre sono fino a 4 volte più coinvolti quando utilizzano un’app rispetto al sito web mobile.

Noi di Shooting Studio siamo in grado di creare annunci pubblicitari di tutti i tipi anche su applicazioni mobili, e riusciamo ad analizzare la vostra attività per elaborare la migliore strategia iniziale.

In seguito monitorando i dati con la Google Marketing Platform siamo in grado di impostare al meglio la campagna Google Ads per ottenere risultati ancora più convincenti.

Inizia a collaborare con noi e ottieni il massimo dalla tua pubblicità tramite Google. Consulta questa pagina e scrivici qui.

  1. I tipi di ads per app su dispositivi mobili

  2. I tipi di dispositivi mobili e le loro caratteristiche

  3. I 5 consigli base di Google per la pubblicità su app

  4. Creare ads su app per dispostivi mobili

    4.1 Consigli tecnici per creare ads su app per dispositivi mobili

  5. Come pubblicare le ads su app

  6. Monitorare il rendimento ed ottimizzare le campagne

  7. Aumentare l’offerta per le ads su dispositivi mobili

ads su app su dispositivi mobili

I tipi di annunci per app su dispositivi mobili

Come abbiamo detto nell’introduzione questa categoria di annunci è quella dedicata ai dispositivi mobili come, telefoni cellulari e tablet.

Premettiamo che gli annunci possono essere targetizzati con precisione per tipologie di dispositivi, di utenti e non solo, inoltre possono essere pianificati per quanto riguarda la loro durata, costi e altri aspetti.

Ma vediamo dove possono essere pubblicati.

Questi annunci fanno parte della rete Display di Google e si differenziano dai semplici annunci per dispositivi mobili perché non vengono pubblicati genericamente sui dispositivi, ma sulle app partners di Google e Facebook. Se vuoi saperne di più leggi questo articolo del nostro blog.

Le forme e le tipologie di annuncio principali possono essere:

  • di testo
  • illustrati
  • di testo, illustrati oppure video per la promozione di app
  • TrueView per la promozione di app (i video ignorabili dopo 5 secondi)
  • annunci display adattabili

I tipi di dispositivi mobili e le loro caratteristiche

annunci su applicazioni per devices
esempio di dispositivi mobili

In questo paragrafo individuiamo singolarmente i principali dispostivi mobili sui quali vengono pubblicati gli annunci e scopriamo perché è così importante usarli per fare la nostra pubblicità.

Considerando che le ricerche su dispositivi mobili ormai rappresentano più della metà delle ricerche complessive effettuate su Google, e che per molti inserzionisti la fonte principale di traffico sono proprio questi dispositivi, è facile intuire quanto sia importante pubblicare annunci che vi compaiano.

Per primi i telefoni cellulari o smartphone. In questa categoria Google racchiude i dispositivi con schermi di dimensioni inferiori a 7 pollici e li chiama dispositivi mobili oppure dispositivi mobili dotati di browser completi.

Il loro punto forte è la diffusione pressoché totale e la grande facilità e frequenza di utilizzo, ma sono penalizzati dalle dimensioni più piccole.

Poi ci sono i tablet che hanno schermo di almeno 7 pollici e sono dotati di touch screen. Grazie allo schermo che privilegia la visibilità, sono dispositivi che ben si prestano alla pubblicazione di materiali pubblicitari, ma non sono diffusi come i cellulari, dato il loro costo e la troppa concorrenza.

L’ultima novità sono gli indossabili come gli smartwatch. Gli annunci sono influenzati dalla dimensione dello schermo, e comunque Google non ne pubblica su dispositivi che ne sono completamente privi, ma questi apparecchi probabilmente rappresenteranno il futuro degli annunci su app.

I 5 consigli base di Google per la pubblicità su app

Google marketing platform logo
La piattaforma unificata di Google per il marketing e l’analisi dei dati
  • Crea e testa un sito web ottimizzato per dispositivi mobili. Verificane la velocità di esecuzione e modificalo in base alle tue esigenze.
  • Crea annunci su misura per dispositivi mobili
  • Nella pubblicazione degli annunci aggiungi un targeting specifico per questi dispositivi e segui le parole chiave che hanno risposto di più.
  • Aggiusta le offerte per le impressioni privilegiando i dispositivi mobili
  • Monitora le campagne ed aumentane il rendimento

Creare ads su app per dispostivi mobili

Google fornisce alcuni consigli per creare annunci efficaci ed aiutarti a raggiungere più utenti con il tuo brand ed i tuoi servizi.

Per prima cosa vengono premiate la chiarezza e la semplicità, perché gli utenti dei dispositivi mobili spesso utilizzano questi mezzi proprio per la loro facilità d’uso.

Se vuoi approfondire l’argomento leggi questo articolo del nostro blog sulla creazione di annunci.

Inoltre dati gli spazi abbastanza limitati, usare dei titoli e dei messaggi che riflettano il tuo brand ed i servizi che offri in maniera chiara è molto importante.

Puoi usare lo stesso messaggio per tutti i dispositivi oppure personalizzarlo ed indirizzare gli utenti verso pagine del tuo sito opportunamente ottimizzato, creando URL che nel loro percorso anticipino il contenuto della pagina.

Consigli tecnici per creare ads su app per dispositivi mobili

Vediamo alcuni aspetti chiave da sapere per creare annunci su app per dispositivi mobili.

  • I testi: Realizzane diversi e di diversa lunghezza. Includi inviti all’azione chiari e con bottoni evidenziati.

In una fase successiva potrai utilizzare anche un programma in HTML5 per produrre annunci animati nelle tue ads su Applicazioni.

  • Per rivolgerti direttamente agli utenti dei dispositivi mobili devi utilizzare le funzioni IF ed i parametri di personalizzazione degli annunci, perché utilizzano gli inviti all’azione e le offerte migliori per questi utenti.
  • Usa le immagini, le animazioni ed i video.
  • Segui gli utenti mentre si spostano tra vari dispositivi con il remarketing ed i customer match.
  • Usa gli URL per dispositivi mobili ed ottimizza il tuo sito e le pagine di destinazione in base alle interazioni degli utenti ed alle tue esigenze.
  • crea campagne universali per app che grazie al machine learning aiutino ad aumentare le interazioni in app.
  • Ottimizza la scheda della tua app (se stai promuovendo un’applicazione col tuo annuncio).
  • Reindirizza gli utenti con link diretti a punti specifici della tua app.

Come pubblicare ads su app

Per quanto riguarda la pubblicazione degli ads su app per dispositivi mobili dobbiamo iniziare a parlare di targeting.

Se pubblichiamo una campagna sulla Rete Display i nostri annunci saranno pubblicati anche nelle app. Questo però avviene soltanto se il posizionamento dell’annuncio corrisponde al targeting impostato per la campagna.

Inoltre ci sono stati alcuni importanti cambiamenti nelle impostazioni di base della pubblicazione di annunci che riguardano i controlli di targeting ed esclusione. Queste sono state semplificate per permettere una gestione migliore degli annunci.

Mentre prima per alcuni aspetti importanti come appunto l’esclusione della pubblicazione da determinate pagine, app e video c’era una funzione apposita, ora questa è stata sostituita dalle funzioni di targeting.

Per posizionare esclusivamente un annuncio su una applicazione oppure in una categoria di app, sarà sufficiente accedere al proprio account e alle campagne in corso ed applicare le modifiche ai posizionamenti.

Selezionando la campagna che vogliamo modificare ed il gruppo di annunci, potremo posizionarli in categorie specifiche di app che sono presenti nello store, ed anche in app specifiche cercandole per nome.

Il targeting può essere impostato anche per scegliere il sistema operativo dove pubblicare gli ads (se solo su Android o solo su IOS). A loro volta possono essere scelte marche e modelli, informazioni demografiche degli utenti e molto altro.

Anche l’operatore telefonico ed il tipo di connessione internet possono essere variabili utili ad impostare il targeting degli annunci su app, oppure l’appartenenza o meno ai gruppi di interesse personalizzati o in-market, come anche la tipologia delle app usate (giochi, finanza, motori, news, etc..).

Ma non finisce qui perché le opzioni di targeting per le ads su App sono moltissime.

Possiamo anche prendere accordi con i proprietari delle App più grandi o gli editoriali e le testate giornalistiche, se desiderate fare operazioni con grande visibilità e molta precisione.

Monitorare il rendimento ed ottimizzare le campagne

google ad manager una piattaforma per ospitare ads su app e siti internet
La piattaforma di Google per aiutare gli editori ed i proprietari di App a gestire le campagne e le entrate pubblcitarie.

Come anticipato nell’introduzione, monitorando il rendimento delle nostre campagne avremo il pieno controllo su di esse, e questo ci permetterà di modificarle in base ai dati che raccoglieremo.

L’efficacia dei nostri annunci in questo modo aumenterà con il tempo.

Per fare ciò una metrica importante è quella delle conversioni online ed offline, perché i dispositivi mobili generano interazioni anche offline.

Tutte le interazioni, che avvengano da computer, da dispositivi multipli, da chiamate, visite in negozio, acquisti in negozio e in app sono monitorabili dalla piattaforma di Google e contribuiscono ad impostare un buon sistema pubblicitario per la tua attività.

Per fare ciò è necessario dedicare molto tempo alla creazione ed ottimizzazione degli annunci ed al data analysis.

Se preferisci affidarti a dei professionisti del settore per curare questi aspetti della tua attività scrivici qui. Costruiremo una strategia adatta alla tua attività programmando insieme gli obiettivi da raggiungere.

Aumentare l’offerta per le ads su dispositivi mobili

Per quanto riguarda le offerte per i tuoi annunci, gli strumenti di automazione di Google come lo smart bidding sono la soluzione migliore per un account già avviato.

In ogni caso, anche per le offerte sugli annunci, opportuni settaggi contribuiscono ad ottenere migliori risultati.

Nelle offerte automatiche ad esempio, impostando il Costo Per Acquisizione (CPA) target per dispositivo specifico miglioreremo le nostre vendite grazie alle informazioni che già possediamo riguardo ai risultati dei nostri annunci.

Con le impostazioni di offerta manuali dovremo cercare di fare aumentare le bids al momento giusto, di modo che i nostri annunci siano nelle prime posizioni dei risultati di ricerca quando è più redditizio per noi.

Ancora in modalità manuale dovremo settare le impostazioni di base delle offerte in base alle nostre possibilità e poi quelle da dispositivo, considerando il loro rendimento.

Per conoscere altri segreti del marketing digitale in segui il nostro blog, troverai molto articoli interessanti sull’argomento.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Commento in linea
Vedi tutti i commenti
Strategia

Tabella dei Contenuti

0
Facci sapere come la pensi...x