Bonus di 200€ per le partite Iva

bonus 200 euro per le partite iva
Simone Grigoli
Simone Grigoli

“Cresci un pò ogni singolo giorno” 

Cosa è il bonus partita iva 2022?

E’ stato firmato l’ok per il decreto attuativo sul bonus di 200€ per le partite iva.

Il ministro del lavoro Orlando ha dato il via libera per questa iniziativa che da diritto a 200€ per le partite iva ed i liberi professionisti che sono stati esclusi in precedenza.

E’ possibile richiederlo direttamente all’ufficio Inps di competenza. I commercialisti possono aiutare in questa pratica i richiedenti.

Chi può richiedere il bonus partita iva di 200€?

Infatti il bonus riguarda gli iscritti alle gestioni previdenziali dell’Insp ecco a chi spetta il Bonus 200 euro:

  • lavoratori autonomi o professionisti.
  • iscritti alla previdenza prima della data dell’attuazione del decreto.
  • reddito non siuperiore ai 35.000€ nel periodo di imposta 2021.
  • aver eseguito almeno un versamento all’ente a partire dall’anno 2020.
  • aver aperto entro lo scorso maggio.
  • Chi ha già ricevuto il bonus perché lavoratore dipendente o pensionato, non potrà riceverlo 2 volte.
  • presentare la domanda entro il 31 ottobre del 2022 e del 2023.

Come fare domanda per ricevere il bonus partita iva di 200€ del 2022?

Il bonus viene rilasciato in base alle dichiarazioni dei contribuenti, quindi sconsigliamo di fare domanda se non si è in possesso dei requisiti.

Ogni ufficio di previdenza ha le sue modalità, è bene informarsi direttamente presso l’Inps di riferimento dell’attività.

Si può cercare informazioni sul sito www.inps.it, oppure telefonando al numero verde 803.164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06.164164 da rete mobile (a pagamento).

bonus 200 euro per le partite iva

Quando verrà erogato il bonus 2022?

Sono stanziati per questa inziativa 600 milioni di euro fino a esaurimento.

Il decreto è stato già trasmesso al Ministero dell’Economia e delle Finanze, come da prassi.

Il bonus sarà erogato per una Tantum e si avrà diritto a riceverlo dal giorno successivo alla richiesta.

referenze: ecco l’articolo dell’Inps centrale.

0 0 voti
Votazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Commento in linea
Vedi tutti i commenti

Tabella dei Contenuti

0
Facci sapere come la pensi...x